Territorio

L’arrivo della vite in questo territorio si perde nel tempo. La storia ha inizio nella cosiddetta Riviera dei Gelsomini, parte meridionale della Calabria jonica, precisamente a Bianco, in provincia di Reggio Calabria, un piccolo fazzoletto di terra vicino a Capo Zefirio, zona dove sbarcarono i Greci nell’VIII^ secolo a.C..
Qui, il territorio parla di vite, racconta delle origini millenarie della viticoltura e del suo unico patrimonio ampelografico: una semplice passeggiata tra le stradine di campagna apre gli occhi ad antichi palmenti scavati nella roccia, a piccole vigne, alcune ancora allevate ad alberello e tante su piede franco, che ciascuna famiglia possiede al fine di produrre il proprio vino.
La struttura morfologica del territorio è fondamentale per la buona riuscita del prodotto finale che, unitamente alla sorprendente commistione di odori (quali la delicatezza del gelsomino e della zagara) e sapori decisi (come quelli degli agrumi), sinonimo di una natura integra nella sua peculiarità, generano un prodotto di elevata eccellenza.